Pagine Esteri

Brasile alle elezioni. Violenza politica e democrazia sotto attacco

Brasile alle elezioni. Violenza politica e democrazia sotto attacco

di Glória Paiva Pagine Esteri, 30 settembre 2022 - Manca poco alle elezioni presidenziali brasiliane e l'ex presidente Luiz Inácio Lula da Silva (PT) avanza nelle previsioni elettorali, potendo vincere al primo turno questa domenica (02/10). Allo stesso tempo, la violenza politica cresce in tutto il Brasile, con record di attacchi e minacce contro elettori di Lula, giornalisti, donne, popolazioni indigene, afrodiscendenti, LGBTQI+ e altri candidati della sinistra.   Secondo gli analisti, i ripetuti discorsi incendiari del presidente Jair Bolsonaro (PL) contro i suoi oppositori e con la finalità di sollevare sospetti sull'affidabilità del sistema elettorale brasiliano, sono all'origine dell'incitamento all'odio e all'intolleranza politica. Non è infondato, quindi, il timore che una probabile vittoria di Lula possa innescare proteste, atti violenti e tentativi da parte del governo, delle Forze armate o dei sostenitori di Bolsonaro di screditare il risultato elettorale.  ...

leggi tutto

IN EVIDENZA

In Evidenza

Podcast

Scrivici a redazione@pagineesteri.it

Pubblicità

La nostra comunity operativa per promuovere e sviluppare relazioni.

  • Associazione Pixel APS
  • VolWer - Social Web Radio Tv