La nuova coalizione include 8 dei 13 partiti della Knesset, è dominata dalla destra, con una presenza del centro sinistra che resta marginale nell’occupazione dei ruoli governativi. Le politiche di Naftali Bennett e della nuova maggioranza non si discosteranno quindi in maniera eclatante da quelle portate avanti in questi anni da Benjamin Netanyahu, seppure quest’ultimo, insieme ai suoi sostenitori dell’ultradestra religiosa, abbia accusato il governo nascente di avere un programma di sinistra.

Pagine Esteri Newsletter

Ogni settimana notizie su Africa, Medioriente, Mediterraneo, Mondo
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.