AGGIORNAMENTO  2 LUGLIO 2021

Il giudice Tarek Bitar che indaga sull’esplosione a Beirut del 4 agosto 2020 interrogherà il premier (dimissionario da quasi un anno) Hassan Diab e chiede la revoca dell’immunità parlamentare per gli ex ministri Ali Khalil, Ghazi Zeaiter e Nohad Machnouk in anticipo sull’incriminazione.

———————————————————————————————————————–

Pagine Esteri, 1 luglio 2021 – File di chilometri alle stazioni di rifornimento del carburante, aumento incessante del costo della vita, medicine introvabili. Sono solo alcune delle difficoltà in cui si dibattono i libanesi alle prese con una crisi economica devastante. Resta immobile il quadro politico con i partiti che non riescono a trovare un’intesa per formare il nuovo governo nonostante le proteste popolari cominciate nell’ottobre del 2019 contro corruzione e malgoverno. E tra un mese sarà il primo anniversario dell’esplosione al porto di Beirut che seminò morte e distruzioni. Il servizio da Beirut è di Pasquale Porciello.

 

 

Pagine Esteri Newsletter ✉️

Ogni settimana approfondimenti su Africa, Medioriente, Mediterraneo, Mondo

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

close

Pagine Esteri Newsletter ✉️

Ogni settimana gli approfondimenti su Africa, Medioriente, Mediterraneo, Mondo

Iscrivendoti accetti che i dati saranno utilizzati da Spring Edizioni nel rispetto dei principi di protezione della privacy stabiliti dal decreto Legislativo n. 196 del 30 giugno 2003 e dalle altre norme vigenti in materia. Accetti di ricevere questa newsletter e sai che puoi annullare facilmente l'iscrizione in qualsiasi momento.