della redazione con informazioni di agenzie di stampa e del giornale The National

Pagine Esteri, 17 novembre 2021 – I prezzi dei farmaci salvavita sono saliti alle stelle in Libano ieri dopo che il ministero della sanità ha iniziato a revocare la maggior parte dei sussidi pubblici alle medicine, che, secondo il governo, lo Stato a corto di liquidità non può più permettersi. I rialzi in realtà sono cominciati già nei giorni scorsi, quando il ministro della salute Firass Abiad ha annunciato un piano per la revoca dei contributi statali su alcuni tipi di farmaci, compresi quelli usati per curare le malattie cardiache, il colesterolo alto e l’ipertensione, causando un aumento dei prezzi fino a cinque o sei volte il loro costo originale. I nuovi prezzi sono insostenibili per molti in un paese in cui circa l’80% della popolazione vive in povertà.

Il ministero ha pubblicato un nuovo listino prezzi lunedì pomeriggio che è stato messo in atto martedì per la prima volta. Il farmacista Georges Zammar ha riferito che i suoi clienti non si aspettavano l’aumento improvviso e che ha dovuto affrontare tutto il giorno cittadini arrabbiati e sbalorditi. “Il 90% dei genitori che volevano il latte in polvere per i bambini ha lasciato la mia farmacia a mani vuote. Semplicemente non aveva i soldi per pagarlo”, ha detto Zammar. Un pacchetto di latte artificiale che dura tre giorni costava 12.000 lire libanesi (0,50 dollari al tasso di mercato) prima dell’aumento. Lo stesso pacchetto ha ora un prezzo di 98.000 sterline (4,20 dollari).

Solo i clienti facoltosi potranno permettersi i nuovi prezzi, ha spiegato Noura, un farmacista impiegata presso la Wardieh Pharmacy di Beirut. “Le persone che possono permettersi di comprare le medicine non avranno grandi problemi ma quelle che non hanno i mezzi ne soffriranno”, ha detto da dietro il bancone di una farmacia vuota, immersa nell’oscurità a causa delle interruzioni di corrente quotidiane. Talal, un tassista, ha detto sconsolato che la decisione di revocare i sussidi significa che non può più permettersi le medicine di cui ha bisogno per la sua ipertensione. “Sono andato in farmacia stamattina e non potevo credere ai miei occhi”, ha detto. “Come posso permettermi le mie medicine adesso?”

I farmaci oncologici e per altre malattie incurabili, le malattie mentali e psicologiche e quelli usati negli ospedali saranno ancora sostenute pubblicamente, ha detto a The National un rappresentante del ministero della salute. Lo Stato libanese spende 35 milioni di dollari in sussidi medici ogni mese, in calo rispetto ai 130 milioni di dollari prima dei tagli ai sussidi. Il ministero manterrà un tasso di sovvenzione del 65% sui farmaci costosi per le malattie croniche, mentre i prodotti generici più economici riceveranno meno sostegno statale.

Dalla fine del 2019, la lira libanese ha perso oltre il 90% del suo valore, tagliando il valore degli stipendi con l’aumento vertiginoso dei prezzi per i beni di prima necessità. Il salario minimo di 675.000 lire libanesi valeva 400 dollari nel 2019. Ora è pari a meno di 30 dollari. Il Libano è in caduta libera economica negli ultimi due anni. La mancanza di valute estere, aggravata da decenni di corruzione endemica e inerzia politica, ha reso paralizzato lo Stato e a pagarne il costo sono i cittadini, molti dei quali sono stati ridotti in miseria. La benzina, l’elettricità e ora le medicine sono fuori portata per molti poiché i sussidi per questi prodotti sono stati gradualmente revocati, senza nessun’altra rete di sicurezza sociale in atto per i bisognosi.

Il paese importa l’80 per cento dei suoi farmaci in valuta estera, di cui è sprovvista la Banca centrale libanese, causando ritardi e carenze nei pagamenti. Inoltre, i medicinali sovvenzionati vengono contrabbandati in parte nella vicina Siria, aggravando la carenza. I farmacisti sostengono  che le carenze di farmaci persistono nonostante la revoca dei sussidi, ma che la decisione del governo potrebbe aiutare ad alleviare la mancanza di medicinali a lungo termine. Pagine Esteri

Pagine Esteri Newsletter ✉️

Ogni settimana approfondimenti su Africa, Medioriente, Mediterraneo, Mondo

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

close

Pagine Esteri Newsletter ✉️

Ogni settimana gli approfondimenti su Africa, Medioriente, Mediterraneo, Mondo

Iscrivendoti accetti che i dati saranno utilizzati da Spring Edizioni nel rispetto dei principi di protezione della privacy stabiliti dal decreto Legislativo n. 196 del 30 giugno 2003 e dalle altre norme vigenti in materia. Accetti di ricevere questa newsletter e sai che puoi annullare facilmente l'iscrizione in qualsiasi momento.