Pagine Esteri

Pagine Esteri Newsletter

Ogni settimana notizie su Africa, Medioriente, Mediterraneo, Mondo
Non inviamo spam!
Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.
Pugno di ferro di Israele e crollo dell’Anp di Abu Mazen. La Cisgiordania in fiamme

Pugno di ferro di Israele e crollo dell’Anp di Abu Mazen. La Cisgiordania in fiamme

di Michele Giorgio - (nella foto da twitter Ibrahim Nabulsi) Pagine Esteri, 12 agosto 2022 - Martedì, mentre nella notte una calma carica di tensione regnava lungo le linee tra Israele e Gaza, l’esercito israeliano di fatto trasformava Ibrahim Nabulsi, 26 anni, in un eroe nazionale palestinese. Quando le unità scelte dell’esercito hanno circondato il suo rifugio nella casbah di Nablus, in Cisgiordania, il giovane palestinese, ricercato da Israele, ha scelto di non arrendersi. Ha resistito, risposto al fuoco, poi ha compreso che per lui era finita. Prima di essere ucciso, è riuscito a registrare un messaggio vocale su WhatsApp e l’ha inviato alla madre, per salutarla e per spiegare la sua decisione di morire da martire e di non arrendersi. L’audio ha girato girava su tutta la rete. Quindi ha esortato i suoi compagni di lotta a resistere all'occupazione. Pochi secondi dopo i militari israeliani hanno lanciato un razzo contro l’edificio in cui si era barricato. L’esplosione ha ucciso...

leggi tutto

IN EVIDENZA

In Evidenza