Autore: Michele Giorgio

GAZA. Oxfam: “Da 15 anni una generazione in trappola”

A causa del blocco attuato da Israele, denuncia l’Ong internazionale, oltre 800 mila giovani palestinesi hanno trascorso un’intera vita senza libertà di movimento. Il 63% non ha un lavoro, 4 ragazze su 5 non trovano un’occupazione retribuita. 7 persone su 10 dipendono dagli aiuti umanitari per sopravvivere, il 97% dell’acqua corrente non è potabile, elettricità solo per poche ore

Leggi di più

A.B. Yehoshua: «L’annessione è Apartheid. È tempo di uno Stato unico»

Pagine Esteri pubblica un dialogo avuto due anni fa da Michele Giorgio con il più conosciuto degli scrittori israeliani Avraham Yehoshua morto all’età di 85 anni. Celebre per i suoi romanzi pubblicati in molte lingue, Yehoshua negli ultimi anni aveva radicalmente modificato le sue posizioni politiche, abbandonando l’idea di una netta separazione tra ebrei e palestinesi e l’appoggio dato alla costruzione del Muro israeliano in Cisgiordania, per diventare un sostenitore dello Stato unico democratico per entrambi i popoli

Leggi di più