Autore: redazione

VIDEO BRASILE. Bolsonaro crolla nei sondaggi, Lula è in testa ma grava l’incognita Sergio Moro

Il presidente di destra sopravvissuto a continui scandali grazie all’aiuto di amici e alleati, affronta una emorragia di consensi. A penalizzarlo è stata anche la gestione a dir poco irrazionale della pandemia. Lula ha le carte in regola per vincere le presidenziali ma nei prossimi mesi dovrà guardarsi dalla candidatura dell’ex giudice e ministro della giustizia Sergio Moro autore di due sentenze di condanna nei suoi confronti poi annullate perché non imparziali. Ne abbiamo parlato con Pasquale Pugliese, italiano che lavora e risiede da diversi anni in Brasile

Leggi di più

PODCAST. Su Hasakah il marchio dell’Isis: morti, feriti e ostaggi

Intervista a Davide Grasso, ricercatore, scrittore ed ex combattente italiano tra i ranghi curdi contro lo Stato Islamico. L’idea dell’Isis, ci dice, non è mai scomparsa, esiste in molti punti del pianeta anche se di recente i jihadisti sono tornati con insistenza a colpire in Siria e in Iraq, i territori dove sono più forti. Resta insoluto il problema dei miliziani stranieri dello Stato Islamico detenuti dalle Sdf e che nessun paese vuole riprendersi, a cominciare da quelli europei.

Leggi di più

Un governo di donne e di orientamento socialista per il Cile di Gabriel Boric

L’enfasi sulla diversità politica e sulle nuove idee mostra che il primo leader millennial cileno vuole mantenere le promesse della sua campagna elettorale e dare uno scossone al paese. E la composizione del gabinetto riflette un cambiamento a lungo termine nel ruolo delle donne cilene. Lascia invece perplessi la nomina al ministero dell’Economia di Mario Marcel, già presidente della Banca centrale e considerato un esponente di spicco del mondo della finanza.

Leggi di più

ARCHEOLOGIA E POLITICA. Il caso di Silwan a Gerusalemme (2)

Silwan non è considerato dalle autorità israeliane un quartiere in cui vivono 59.000 palestinesi ma la zona dove Re Davide avrebbe costruito il suo palazzo. II racconto della Bibbia viene utilizzato per rivendicare il diritto a poter insediare coloni, con la conseguente requisizione o demolizione di abitazioni dei palestinesi che vivono nel timore di perdere le proprie case. Pagine Esteri vi propone una delle ricerche su questi temi realizzate dalla Onlus COSPE di Firenze.

Leggi di più