Categoria: Medioriente

C’è anche l’Italia ai war games “Blue Flag 2021” in Israele

Mentre gli Stati maggiori dei paesi presenti alla maxi-esercitazione hanno fornito ampi dettagli sui reparti e i mezzi da guerra inviati in Israele, come ormai accade da qualche tempo per le missioni in teatri “impopolari” il ministro della Difesa Lorenzo Guerini ha preferito tenere (sino ad oggi) il massimo riserbo sulle modalità della partecipazione italiana.

Leggi di più

Il Sahara occidentale tra occupazione e greenwashing

L’Onu ha decretato che la questione sia risolta attraverso un referendum per l’autodeterminazione della popolazione saharawi, ma il Marocco si è sempre opposto e lavora per annettere definitivamente i territori occupati. E gli Stati Uniti in cambio della normalizzazione delle relazioni tra Rabat e Israele ha riconosciuto la sovranità degli occupanti sui territori saharawi.

Leggi di più

LIBRI. “Memorie di una gallina”: la Palestina e il globo intero durante la II Guerra Mondiale o una vita quotidiana palestinese?

Leggendo il romanzo, pubblicato in lingua originale al Cairo nel 1943 e quest’anno in traduzione italiana dall’Istituto per l’Oriente di Roma, si coglie il desiderio di Isḥāq Mūsà al-Ḥusaynī di preservare il tradizionale modello sociale ecumenico della Palestina e di promuovere al contempo le riforme necessarie per affrontare le sfide della modernità, sostenendo in primis il femminismo professato dalle attiviste anti-colonialiste palestinesi sin dagli anni ’20.

Leggi di più

LIBRI. EGITTO. “Non siete stati ancora sconfitti”. Il grido di libertà di Alaa Abd El Fattah

Prima traduzione italiana degli scritti del blogger e attivista egiziano Alaa Abd el-Fattah, uno dei protagonisti della rivoluzione di piazza Tahrir del 2011. Un volume in grado di restituire la drammatica situazione dell’Egitto nelle cui carceri si stimano siano reclusi oltre 60.000 detenuti politici e di coscienza, sottoposti a torture, esecuzioni capitali, ingiusto processo e lunghi periodi di detenzione preventiva, in palese violazione dei diritti umani e civili.

Leggi di più

IL LIBANO NEL BARATRO

A quasi un anno dalla tremenda esplosione al porto di Beirut, non si sblocca la paralisi politica in Libano malgrado le proteste popolari cominciare il 17 ottobre del 2017. Il paese dei cedri sprofonda in una crisi economica sempre più acuta che ha mandato in miseria centinaia di migliaia di persone. Il costo delle vita si è fatto insopportabile a causa anche dalla svalutazione della lira libanese nei confronti del dollaro. Per tanti è un problema procurarsi il cibo e le medicine mentre si aggrava la penuria di carburante

Leggi di più

Le elezioni anticipate in Iraq risolveranno la sua crisi di legittimità?

Le proteste del 2019-2020 hanno costretto il governo a dimettersi, il parlamento a varare una nuova legge elettorale e le autorità ad organizzare elezioni anticipate, in programma per il 10 ottobre. In questa sessione di domande&risposte, l’esperto del Crisis Group, Lahib Higel, afferma che i partiti al potere si stanno contendendo i consensi in un clima di apatia e basse aspettative.

Leggi di più
Caricamento in corso