della redazione –

Pagine Esteri, 7 giugno 2022 – In questo saggio “Apartheid in Palestina. Origini e prospettive della questione palestinese”, appena pubblicato da DeriveApprodi, l’autore, Gabriel Traetta*, analizza gli elementi fondanti della questione palestinese basandosi saldamente sul diritto e le risoluzioni internazionali, non mancando di usare anche le fonti israeliane. Su questa base descrive le fasi che hanno portato alla costituzione di un regime di apartheid instaurato da Tel Aviv ai danni del popolo palestinese. Un punto che trova pieno consenso nei rapporti presentati negli ultimi anni da due importanti centri internazionali per il diritto internazionale, Amnesty e HRW e anche dalla ong israeliana B’Tselem. Analizzando il presente, Traetta entra anche nella distorta equiparazione, alquanto diffusa oggi, tra antisionismo e antisemitismo. Riflette infine sulle prospettive future della questione palestinese.



 

*Gabriel Traetta si è laureato in Relazioni internazionali all’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”, conseguendo poi un master in Analisi dei conflitti internazionali alla University of Kent. Ha lavorato presso l’Ambasciata d’Italia in Armenia per poi specializzarsi nella questione palestinese. A Bruxelles ha lavorato all’Ufficio di rappresentanza ONU-Unrwa presso l’Unione europea e successivamente presso il corpo diplomatico dell’Unione europea (Seae) nella Divisione Medio Oriente. Da attivista impegnato per i diritti del popolo palestinese, ha partecipato nei territori occupati della Cisgiordania a iniziative di sostegno alla resistenza palestinese e anima oggi il variegato movimento di solidarietà al popolo palestinese. Attualmente insegna ai bambini della scuola primaria, convinto che l’educazione passi innanzitutto per la formazione di una cittadinanza attiva e solidale.

Pagine Esteri Newsletter

Ogni settimana notizie su Africa, Medioriente, Mediterraneo, Mondo
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.