Categoria: In evidenza

Israele dichiara “organizzazioni terroristiche” 6 ong palestinesi per i diritti umani. Proteste internazionali

Secondo il ministro della difesa Benny Gantz sarebbero una emanazione del Fronte popolare per la liberazione della Palestina. La dichiarazione è volta a mettere al bando queste ong palestinesi e autorizza l’esercito a chiudere i loro uffici, a sequestrare i loro beni e ad arrestare e incarcerare il loro personale.

Leggi di più

CINEMA. Al via il Nazra Palestine Short Film Festival

Il Festival NAZRA quest’anno avrà una edizione online per le prime tre serate di inaugurazione, che si potranno vedere il 20, 21, 22 ottobre alle ore 21.00 sul sito e sulla pagina Facebook del Festival. Cinque i premi alle opere in concorso: per la migliore fiction, per il miglior documentario, due menzioni speciali e il premio Vittorio Arrigoni, dedicato all’attivista e scrittore ucciso a Gaza nel 2011, che viene assegnato al miglior documentario su un progetto di solidarietà per la popolazione palestinese.

Leggi di più

C’è anche l’Italia ai war games “Blue Flag 2021” in Israele

Mentre gli Stati maggiori dei paesi presenti alla maxi-esercitazione hanno fornito ampi dettagli sui reparti e i mezzi da guerra inviati in Israele, come ormai accade da qualche tempo per le missioni in teatri “impopolari” il ministro della Difesa Lorenzo Guerini ha preferito tenere (sino ad oggi) il massimo riserbo sulle modalità della partecipazione italiana.

Leggi di più

STATI UNITI. Leader delle democrazie occidentali e maestri delle torture

Dopo le guerre chirurgiche e le guerre umanitarie da esportare, la “più grande democrazia del mondo” s’affida alle torture più evolute eredi di quelle attuate nelle vecchie carceri di massima sicurezza statunitensi degli anni Ottanta e Novanta, quando i metodi usati allora erano chiamati “manganelli psichici”, vale a dire quei metodi violenti e dolorosi che non lasciano segni evidenti sul corpo ma che fanno a pezzi la psiche del torturato.

Leggi di più

LIBRI. “Memorie di una gallina”: la Palestina e il globo intero durante la II Guerra Mondiale o una vita quotidiana palestinese?

Leggendo il romanzo, pubblicato in lingua originale al Cairo nel 1943 e quest’anno in traduzione italiana dall’Istituto per l’Oriente di Roma, si coglie il desiderio di Isḥāq Mūsà al-Ḥusaynī di preservare il tradizionale modello sociale ecumenico della Palestina e di promuovere al contempo le riforme necessarie per affrontare le sfide della modernità, sostenendo in primis il femminismo professato dalle attiviste anti-colonialiste palestinesi sin dagli anni ’20.

Leggi di più
Caricamento in corso