ISIS. Dal mordi e fuggi al controllo del territorio, il Califfato rialza la testa

Lo Stato islamico non ha più un territorio omogeneo tra Siria e Iraq sul quale esercitare la sua sovranità ma può vantare solide basi di appoggio da cui lanciare gli attacchi armati. Dalla caduta di Baghuz, ha rivendicato, in prevalenza in Iraq, oltre 2000 attentati e operazioni armate.

Leggi di più