Inaugurato “The Human Bridge”: a Lampedusa nasce il museo marino del Mediterraneo

di Giuseppina Fioretti* -  Pagine Esteri, 19 giugno 2024. Questa è una storia di mare iniziata a Venezia, concretizzatasi a Lampedusa ma che coinvolgerà tutto il Mediterraneo. Il mare, una delle passioni degli artisti Solveig Cogliani e Mohammed Alhaj, è il mare che unisce la Sicilia, terra di origine di Solveig, e Gaza, dove vive Mohammed. Era il 6 agosto 2022 quando l’artista italiana Solveig Cogliani incontrò il suo collega palestinese Mohammed Alhaj a Venezia in occasione della mostra di arte palestinese “From Palestine With Art”, evento collaterale alla Biennale Arte dove Alhaj esponeva il dipinto “Immigration”. L’incontro non fu causale. Solveig, che aveva già preso parte alla Biennale nel 2011, aveva proposto al collega la realizzazione di un workshop artistico a Venezia. Entrambi gli artisti concentrano la loro ricerca sulla spazialità e sulla sperimentazione legata alla tecnica del colore. Fu per questo workshop che Mohammed Alhaj ottenne il permesso per uscire da Gaza per due settimane (foto n. 1) Alla presenza di Faisal Saleh, direttore del Palestine Museum US, Solveig e Mohammed in quella mattina di agosto realizzarono una tela che intitolarono “The Human Bridge” e che attualmente è esposta presso il Palestine Museum US in Connecticut (foto 2). Il mare unisce due rive su cui sagome di donne, uomini e bambini si protendono quasi a volersi toccare. Sulla sponda siciliana una donna sale su una barca e si prepara all’incontro mentre sotto le onde si riconosce la forma di Delfina, la protagonista della bilingue italiano-arabo scritta da Solveig e pubblicata per Edizioni Q nel 2021. Sulla riva di Mohammed, i palestinesi di Gaza guardano al Mediterraneo come...

I Podcast di Pagine Esteri

Non si uccidono così neanche i gattini

di Il Manifesto. Sara Cimmino legge Vittorio Arrigoni

Guerniga in Gaza

di Restiamo Umani. Sara Cimmino legge Vittorio Arrigoni

Amore sotto le bombe

di Restiamo Umani. Sara Cimmino legge Vittorio Arrigoni

Ascolta tutto

Pagine Esteri tv

Descrizione del Il governatore di Istanbul ha vietato ogni incontro, dimostrazione e marcia nella parte europea della città, dove si trova l’università di Boğaziçi, utilizzando la pandemia come scusa per fermare ogni ulteriore protesta. in anteprima

INCHIESTA. Armi, sorveglianza, tecnologia. Il lato nascosto delle relazioni tra Israele e il Golfo

INCHIESTA. Armi, sorveglianza, tecnologia. Il lato nascosto delle relazioni tra Israele e il Golfo

di Julie Kebbi e Stéphanie Khouri – L’Orient Today - Ottobre 2020 Traduzione dall’inglese di Elena Bellini Nonostante i recenti accordi di normalizzazione abbiano scosso l’intera regione, la cooperazione tra lo Stato ebraico e le capitali del Golfo non è un fenomeno nuovo, ed è in corso da decenni. Un trattato militare mascherato da “accordo di pace”. Gli Accordi di Abramo vengono considerati da un certo punto di vista come una riorganizzazione dell’asse anti iraniano. Che la si appoggi o la si critichi, quest’interpretazione ha il merito di ricordare una realtà a volte dimenticata, oscurata dal discorso politico ambientale. Il patto...

SECURITY. L’israelizzazione della sicurezza interna negli USA

SECURITY. L’israelizzazione della sicurezza interna negli USA

di Max Blumenthal *- Greyzone (traduzione di Danilo Russo) Pagine Esteri, 12 aprile 2021 - Nell’ottobre del 2011, il Dipartimento di Polizia della Contea di Alameda ha trasformato parti del campus dell’Università di Berkeley California in un campo di battaglia urbano. Il motivo: “Urban Shield 2011” (una mostra annuale dell’equipe SWAT, organizzata per promuovere la “mutua risposta”, la collaborazione e la competizione fra reparti mobili di polizia, fortemente militarizzati, in rappresentanza di Dipartimenti di Polizia degli Stati Uniti e di altre nazioni). In quel momento, il Dipartimento di Polizia della contea di Alameda si stava preparando allo scontro imminente...

INCHIESTA. Armi, sorveglianza, tecnologia. Il lato nascosto delle relazioni tra Israele e il Golfo

INCHIESTA. Armi, sorveglianza, tecnologia. Il lato nascosto delle relazioni tra Israele e il Golfo

di Julie Kebbi e Stéphanie Khouri – L’Orient Today - Ottobre 2020 Traduzione dall’inglese di Elena Bellini Nonostante i recenti accordi di normalizzazione abbiano scosso l’intera regione, la cooperazione tra lo Stato ebraico e le capitali del Golfo non è un fenomeno nuovo, ed è in corso da decenni. Un trattato militare mascherato da “accordo di pace”. Gli Accordi di Abramo vengono considerati da un certo punto di vista come una riorganizzazione dell’asse anti iraniano. Che la si appoggi o la si critichi, quest’interpretazione ha il merito di ricordare una realtà a volte dimenticata, oscurata dal discorso politico ambientale. Il patto...

SECURITY. L’israelizzazione della sicurezza interna negli USA

SECURITY. L’israelizzazione della sicurezza interna negli USA

di Max Blumenthal *- Greyzone (traduzione di Danilo Russo) Pagine Esteri, 12 aprile 2021 - Nell’ottobre del 2011, il Dipartimento di Polizia della Contea di Alameda ha trasformato parti del campus dell’Università di Berkeley California in un campo di battaglia urbano. Il motivo: “Urban Shield 2011” (una mostra annuale dell’equipe SWAT, organizzata per promuovere la “mutua risposta”, la collaborazione e la competizione fra reparti mobili di polizia, fortemente militarizzati, in rappresentanza di Dipartimenti di Polizia degli Stati Uniti e di altre nazioni). In quel momento, il Dipartimento di Polizia della contea di Alameda si stava preparando allo scontro imminente...

INCHIESTA. Armi, sorveglianza, tecnologia. Il lato nascosto delle relazioni tra Israele e il Golfo

INCHIESTA. Armi, sorveglianza, tecnologia. Il lato nascosto delle relazioni tra Israele e il Golfo

di Julie Kebbi e Stéphanie Khouri – L’Orient Today - Ottobre 2020 Traduzione dall’inglese di Elena Bellini Nonostante i recenti accordi di normalizzazione abbiano scosso l’intera regione, la cooperazione tra lo Stato ebraico e le capitali del Golfo non è un fenomeno nuovo, ed è in corso da decenni. Un trattato militare mascherato da “accordo di pace”. Gli Accordi di Abramo vengono considerati da un certo punto di vista come una riorganizzazione dell’asse anti iraniano. Che la si appoggi o la si critichi, quest’interpretazione ha il merito di ricordare una realtà a volte dimenticata, oscurata dal discorso politico ambientale. Il patto...

SECURITY. L’israelizzazione della sicurezza interna negli USA

SECURITY. L’israelizzazione della sicurezza interna negli USA

di Max Blumenthal *- Greyzone (traduzione di Danilo Russo) Pagine Esteri, 12 aprile 2021 - Nell’ottobre del 2011, il Dipartimento di Polizia della Contea di Alameda ha trasformato parti del campus dell’Università di Berkeley California in un campo di battaglia urbano. Il motivo: “Urban Shield 2011” (una mostra annuale dell’equipe SWAT, organizzata per promuovere la “mutua risposta”, la collaborazione e la competizione fra reparti mobili di polizia, fortemente militarizzati, in rappresentanza di Dipartimenti di Polizia degli Stati Uniti e di altre nazioni). In quel momento, il Dipartimento di Polizia della contea di Alameda si stava preparando allo scontro imminente...

INCHIESTA. Armi, sorveglianza, tecnologia. Il lato nascosto delle relazioni tra Israele e il Golfo

INCHIESTA. Armi, sorveglianza, tecnologia. Il lato nascosto delle relazioni tra Israele e il Golfo

di Julie Kebbi e Stéphanie Khouri – L’Orient Today - Ottobre 2020 Traduzione dall’inglese di Elena Bellini Nonostante i recenti accordi di normalizzazione abbiano scosso l’intera regione, la cooperazione tra lo Stato ebraico e le capitali del Golfo non è un fenomeno nuovo, ed è in corso da decenni. Un trattato militare mascherato da “accordo di pace”. Gli Accordi di Abramo vengono considerati da un certo punto di vista come una riorganizzazione dell’asse anti iraniano. Che la si appoggi o la si critichi, quest’interpretazione ha il merito di ricordare una realtà a volte dimenticata, oscurata dal discorso politico ambientale. Il patto...

SECURITY. L’israelizzazione della sicurezza interna negli USA

SECURITY. L’israelizzazione della sicurezza interna negli USA

di Max Blumenthal *- Greyzone (traduzione di Danilo Russo) Pagine Esteri, 12 aprile 2021 - Nell’ottobre del 2011, il Dipartimento di Polizia della Contea di Alameda ha trasformato parti del campus dell’Università di Berkeley California in un campo di battaglia urbano. Il motivo: “Urban Shield 2011” (una mostra annuale dell’equipe SWAT, organizzata per promuovere la “mutua risposta”, la collaborazione e la competizione fra reparti mobili di polizia, fortemente militarizzati, in rappresentanza di Dipartimenti di Polizia degli Stati Uniti e di altre nazioni). In quel momento, il Dipartimento di Polizia della contea di Alameda si stava preparando allo scontro imminente...

Ethical Fruit Company Ltd

Cibo di qualita’

STATI UNITI. Israele, la legge Leahy e la protezione dei diritti umani

di Charles O. (Cob) Blaha* -   Just Security (traduzione di Federica Riccardi, foto fermo immagine da YouTube) L'attacco del 7 ottobre e la risposta di Israele hanno focalizzato l'attenzione sul ruolo dell'assistenza alla sicurezza degli Stati Uniti a Gaza. La legge degli Stati Uniti richiede che le nazioni straniere, incluso Israele, rispettino gli standard internazionali dei diritti umani e del diritto umanitario internazionale per poter ricevere l'assistenza militare degli Stati Uniti. La più nota di queste leggi, la...

Cosa rivela l’uscita di Benny Gantz sulla strategia fallimentare di Israele a Gaza

Di Meron Rapoport - +972 Local Call (traduzione di Federica Riccardi, foto fermo immagine da You Tube) A prima vista, è difficile dare un senso alla spaccatura all'interno del Governo israeliano sul "day after" a Gaza, che ha portato Benny Gantz a lasciare la coalizione domenica. In una conferenza stampa in cui ha annunciato la sua decisione, Gantz ha accusato il Primo Ministro Benjamin Netanyahu di "impedire... una vera vittoria" non presentando un piano praticabile per la governance della...

Elettrica made in China, l’Europa vara dazi pesanti ma dietro le quinte si tratta

di Michelangelo Cocco* (nella foto Xinhua, il telaio di un’auto elettrica BYD) Pagine Esteri, 14 giugno 2024 - L’atteso aumento dei dazi d’importazione nell’Unione europea sui veicoli elettrici (Ev) prodotti in Cina è stato varato il 12 giugno, ed è più severo delle aspettative. Le imposte (attualmente del 10 per cento da entrambe le parti) sono state alzate dall’Ue in misura differente - a seconda della rispettiva collaborazione con l’inchiesta su “sussidi illegali” - per tre big dell’automotive cinese: di...

Kiev combatte i russi anche in Siria e in Sudan

di Marco Santopadre* Pagine Esteri, 14 giugno 2024 - La guerra tra Ucraina e Russia si combatte anche a parecchie migliaia di chilometri da Kiev. Subito dopo l'invasione del paese da parte delle truppe di Mosca, nel febbraio del 2022, il governo ucraino ha deciso di contrastare la presenza militare e gli interessi russi al di fuori dei propri confini, in Medio Oriente e in Africa (dove solo 28 governi sui 54 totali hanno condannato Mosca in occasione della...

Follow Us

Pagine Esteri è una testata registrata al Tribunale di Santa Maria Capua Vetere con n. del . ,

edita da Spring Edizioni srl

Redazione: Via Gemito 89 – 81100 Caserta P.Iva 02544910611

Email: redazione@pagineesteri.it

Tel. 08231547108