di Michele Giorgio

Pagine Esteri, 14 febbraio 2022 – Sono molteplici gli interessi dei paesi mediorientali nei confronti della crisi tra Mosca e Kiev che potrebbe sfociare in un conflitto armato. Tra i più coinvolti c’è Israele che mantiene stretti rapporti con Russia ed Ucraina. Ma anche il ricco di gas Qatar e l’ambiziosa Turchia guardano con attenzione all’evoluzione dello scontro tra Putin e Zelenski e alle mosse di Stati Uniti ed Europa.



 

 

 

Pagine Esteri Newsletter

Ogni settimana notizie su Africa, Medioriente, Mediterraneo, Mondo
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.