di Michele Giorgio – 

Pagine Esteri, 17 maggio 2022 – Le proteste popolari del 2019, il disastro economico e finanziario che ha gettato in povertà centinaia di migliaia di famiglie e la voglia di cambiamento hanno avuto un impatto limitato ma comunque significativo sull’esito delle elezioni. L’ultradestra che fa capo alle Forze Libanesi ha registrato una netta avanzata a danno dei rivali Aounisti alleati di Hezbollah. L’instabilità politica del paese è destinata ad aumentare. Ne abbiamo parlato con Pasquale Porciello, giornalista a Beirut.



 

 

 

Pagine Esteri Newsletter

Ogni settimana notizie su Africa, Medioriente, Mediterraneo, Mondo
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.