di Michele Giorgio – 

Pagine Esteri, 29 maggio 2022 – Scontri, arresti e aggressioni a Gerusalemme durante la “Marcia delle bandiere“, una manifestazione nazionalistica durante la quale migliaia di israeliani attraversano la zona araba della città sfilando con bandiere dello stato ebraico, scandendo slogan patriottici e antiarabi per affermare il possesso di Gerusalemme, in occasione dell’anniversario dell’occupazione dell’intera città nel 1967. Gli scontri potrebbero continuare per tutta la notte. Si temono reazioni dalla Striscia di Gaza, come nel 2021, quando Hamas e altre formazioni armate palestinesi hanno lanciato razzi verso Gerusalemme. Ai razzi Israele rispose con una offendiva aerea su Gaza che causò 250 morti palestinesi. 12 i morti israeliani.



 

 

 

 

Pagine Esteri Newsletter

Ogni settimana notizie su Africa, Medioriente, Mediterraneo, Mondo
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.