Pagine Esteri, 17 dicembre 2021 –  La Libia precipita di nuovo nel caos a una settimana dalle presidenziali del 24 dicembre. Gruppi armati tengono in scacco il governo a Tripoli e generale Haftar cinge d’assedio il capoluogo del Fezzan. Intanto resta in dubbio la candidatura di Saif al Islam Gheddafi, figlio dell’ex leader libico Gheddafi assassinato nel 2011 durante la guerra civile.

 



 

 

 

 

Pagine Esteri Newsletter

Ogni settimana notizie su Africa, Medioriente, Mediterraneo, Mondo
Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.