Pagine Esteri, 17 dicembre 2021 –  La Libia precipita di nuovo nel caos a una settimana dalle presidenziali del 24 dicembre. Gruppi armati tengono in scacco il governo a Tripoli e generale Haftar cinge d’assedio il capoluogo del Fezzan. Intanto resta in dubbio la candidatura di Saif al Islam Gheddafi, figlio dell’ex leader libico Gheddafi assassinato nel 2011 durante la guerra civile.

 



 

 

 

 

Pagine Esteri Newsletter ✉️

Ogni settimana approfondimenti su Africa, Medioriente, Mediterraneo, Mondo

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

close

Pagine Esteri Newsletter ✉️

Ogni settimana gli approfondimenti su Africa, Medioriente, Mediterraneo, Mondo

Iscrivendoti accetti che i dati saranno utilizzati da Spring Edizioni nel rispetto dei principi di protezione della privacy stabiliti dal decreto Legislativo n. 196 del 30 giugno 2003 e dalle altre norme vigenti in materia. Accetti di ricevere questa newsletter e sai che puoi annullare facilmente l'iscrizione in qualsiasi momento.