Pagine Esteri, 4 ottobre 2022 – Molto si sa della repressione delle proteste in Russia contro la guerra di Putin e il recente richiamo dei riservisti.

Ma anche migliaia di ucraini contestano la linea esclusivamente militarista di Zelensky.



Ce ne parla il giornalista e nostro collaboratore Antonio Mazzeo parte la scorsa settimana della carovana per Kiev organizzata da un “Ponte per” per chiedere la fine della guerra e l’asilo politico per gli obiettori di coscienza russi, ucraini e bielorussi.